Travaglia sfiora l’impresa: avanti 2-1 si fa rimontare e cede al quinto set


Partita durissima e ricca di capovolgimenti di fronte, con il tennista ascolano che annulla la differenza di classifica con il numero 20 al mondo e sfiora il successo. Ma, avanti 2-1, spreca l’occasione nel quarto set e poi si arrende a Basilashivili al quinto

Chissà per quanto tempo Stefano Travaglia ripenserà a quel rovescio lungo linea, sul 30-0 del nono game del quarto set, terminato fuori per pochi centimetri, con Basilashivili fermo a guardare. Avanti per 2 set a 1, dopo essere stato sotto 1-4 e con due palle per l’1-5, il tennista ascolano era riuscito a ripotarsi sul 4-4 e se quella palla fosse terminata in campo avrebbe avuto l’opportunità di conquistare il break che gli avrebbe addirittura permesso di andare a servire per portare a casa la partita.

Ma la storia dello sport non è fatta di se e di ma e quel rovescio non è terminato in campo. E una possibile grande impresa, perché battere il numero 20 al mondo e testa di serie n. 19 del torneo tale sarebbe stata, si è trasformato in uno dei più grandi rimpianti della carriera di Travaglia. Che alla fine di un match incredibile, fatto di continui capovolgimenti di fronte e con gli ultimi due set sconsigliati ai “deboli di cuore”, ha ceduto in 5 set al georgiano Basilashivili con il punteggio di 3-6, 6-3, 3-6, 6-4, 6-3. Un vero peccato perché sul campo la differenza di oltre 100 posizioni in classifica non si sono certe viste e davvero in più di una circostanza si è avuta la sensazione che l’impresa fosse a portata di mano.

Pubblicità

Anche dopo aver perso quel rocambolesco quarto set, ad esempio, Travaglia è rimasto in partita e ad inizio del quinto ha avuto subito due opportunità di strappare il servizio all’avversario e portarsi avanti. E nel finale, dopo aver recuperato il break, sul 3-4 non è riuscito a tenere il servizio che gli avrebbe dato il 4-4, questa volta anche per “colpa” dell’avversario che, guarda il caso proprio nel momento decisivo, ha giocato il suo miglior game. Al di là dei tanti episodi in cui la partita avrebbe potuto prendere la direzione del tennista ascolano, resta il rammarico perché, a differenza dalla partita vinta con Andreozzi, Travaglia ha ricavato molto poco dal servizio (discontinuo e poco efficace) e ha avuto qualche problema di troppo con il dritto. Finisce, così, tra molti rimpianti l’avventura del tennista ascolano nel primo Slam dell’anno, anche se il bilancio resta positivo.

Anche perché l’aver passato le qualificazioni e, poi, il primo turno del tabellone principale garantirà a Travaglia un buon salto in avanti in classifica.

I SET. Avvio difficile per Travaglia che fatica al servizio, trova poche prime palle e sia nel primo che nel terzo game è costretto ai vantaggi, dovendo anche affrontare una pericolosa palla break. Scampato il pericolo sul 2-1 è il tennista ascolano, approfittando di 3 errori del georgiano, conquista 2 palle break e riesce a sfruttare la seconda, portandosi avanti 3-1. Ma il servizio continua a non funzionare, un doppio fallo e due seconde palle consentono a Basilashivili di conquistare tre palle per il contro break, le prime due annullate con il servizio (un ace e un servizio vincente), La terza, però, è quella buona e in un attimo il georgiano è sul 3-3. Nel settimo game Travaglia ritrova il servizio, si porta sul 4-3 e nel game successivo conquista nuovamente il break e va a servire per il set. E, dopo i 2 doppi falli iniziali, trova 4 punti di fila per il 6-3 in poco più di mezzora.

II SET. L’inerzia della partita sembra tutta dalla parte del tennista ascolano, Basilashivili si affida al servizio e riesce a tenere i primi due turni di battuta. Cresce un po’ al servizio anche Travaglia che tiene agevolmente i suoi primi due turni. Nel quinto game il georgiano commette due doppi falli ma riesce a tenere il servizio e nel game successivo approfitta di un nuovo passaggio a vuoto del tennista ascolano (che non mette neppure una prima palla) per conquistare a zero il break per il 2-4. Il set in pratica si decide lì, Basilashivili non concede più nulla e chiude 3-6.

III SET. La partita sembra prendere la direzione del numero 20 al mondo che ora gioca con sicurezza e, grazie a due rovesci vincenti, ottiene subito il break. Ma nel game successivo il georgiano commette un doppio fallo e due errori e regala il controbreak a Travaglia che torna brillantemente in partita e, grazie ad un paio di buoni servizi, si porta avanti 2-1. Nel quinto game Basilashivili si porta 15-30, poi dopo un rovescio vincente del tennista ascolano commette due errori. E nel game successivo con un doppio fallo regala altre due palle break a Travaglia, bravo a sfruttare la prima con una gran risposta di diritto. Ora è il tennista ascolano a salire di livello, si porta 5-2 risalendo da 15-30 grazie ad un ace ed un vincente di rovescio), per poi chiudere 6-3 al secondo set point.

IV SET. Travaglia parte benissimo al servizio, conquistando l’1-1 con due ace. Ma nel quarto game il numero 20 al mondo gioca due gran rovesci ed un perfetto passante e strappa il servizio all’avversario, portandosi poi sull’1-4. Quando, nel sesto game, il georgiano conquista altre due palle break (15-40) il set sembra finito. Invece il tennista ascolano si aggrappa alla battuta, con un ace e un servizio vincente annulla le due opportunità per l’1-5 e riesce a restare in scia. E nel game successivo, grazie ad un doppio fallo di Basilishivili, conquista a sua volta due palle break, convertendo la prima con una palla corta.

Ora Travaglia ci crede, con due rovesci lungolinea vincenti ed un dritto incrociato si porta sul 4-4 e nel game successivo con due prodezze di dritto è sul 30-30. Ma dopo un lungo scambio il suo rovescio lungolinea termina di qualche centimetro fuori e, il georgiano può conquistare il 4-5. Il tennista ascolano va quindi a servire per restare nel set, grazie al servizio si porta avanti 30-15 ma poi subisce tre punti consecutivi e deve cedere 4-6

V SET. Primo game del set finale subito molto lottato, Travaglia conquista due palle break che Basilashivili riesce ad annullare, la seconda con la prima discesa a rete della partita. Poi, una volta conquistato il game, il georgiano chiama il medical time-out per le vesciche ai piedi. Si riparte dopo 10 minuti di stop e il tennista ascolano conquista l’1-1 con tre ace e un servizio vincente. Ma il numero 20 al mondo sembra poter alzare il livello e nel quarto game conquista agevolmente il break, volando in un attimo sull’1-4. Travaglia si affida al servizio (tre ace) per restare a galla portandosi sul 2-4. Poi nel settimo game un doppio fallo di Basilashivili gli regala una palla break, annullata con ace.

La seconda la conquista grazie ad un dritto vincente e la converte nel break del 3-4. La partita sembra riaperta ma nel successivo game di servizio del tennista ascolano il georgiano gioca il suo miglior tennis di giornata, gioca praticamente sulle righe, mette a segno tre vincenti e strappa nuovamente il servizio all’avversario, per andare a servire per il match. Due doppi falli regalano a Travaglia il 15-30 e l’illusione di poter ancora rientrare in partita. Ma il nastro ferma il suo passante di rovescio, che sarebbe stato vincente, che l’avrebbe portato nuovamente a due palle break. E’ l’epilogo della sfida, Basilashivili conquista il primo match point e chiude su un rovescio del tennista ascolano che muore ancora una volta sul nastro.

Pubblicità

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *