Missione compiuta, Travaglia conquista il tabellone principale degli Us Open


Il tennista ascolano supera uno dopo l’altro l’italiano Donati, l’americano King e il domenicano Estrella Burgos e guadagna l’ingresso nel tabellone principale dell’ultimo torneo dello slam della stagione che prenderà il via lunedì 27 agosto

Missione compiuta. Stefano Travaglia supera brillantemente i tre turni di qualificazione ed entra nel tabellone principale degli Us Open che prenderanno il via lunedì 27 agosto alle 11 ora di New York (le 17 italiane). Era un obiettivo fondamentale per il tennista ascolano che, dopo una seconda parte di stagione non esaltante, aveva assoluto bisogno di entrare nel main draw dell’ultimo grande slam dell’anno per non perdere troppe posizioni nella ranking Atp.

Infatti lo scorso anno Travaglia aveva raggiunto il secondo turno degli Us Open (sconfiggendo al primo Fognini, per poi perdere da Troicki) e il mancato ingresso nel tabellone principale avrebbe significa la perdita di molti punti in classifica (e, di conseguenza, di diverse posizioni). Invece il tennista ascolano ha brillantemente superato le qualificazioni, sbarazzandosi uno dopo l’altro dell’altro italiano Donati, dell’americano King e del domenicano Estrella Burgos.

Pubblicità

Solo nel secondo turno, contro l’americano Evan King, Travaglia ha rischiato ed ha dovuto restare in campo per oltre 2 ore, recuperando dopo aver perso 6-4 il primo set. Più agevole, invece, l’affermazione nell’ultimo e decisivo turno contro Estrella Burgos, il 38 dominicano ora al n. 265 del ranking Atp ma un tempo tra i primi 50 e in grado ancora nella singola partita di esprimere un tennis di buon livello. Una partita combattuta solo nel primo set, quando, dopo un paio di occasioni non sfruttate, il tennista ascolano ha messo a segno il break decisivo sul 5-4, conquistando il primo set con il punteggio di 6-4.

La resistenza di Estrella Burgos è terminata lì, il secondo set è stato dominato da Travaglia che rapidamente si è aggiudicato per 6-0 il secondo parziale, assicurandosi così l’ingresso nel tabellone principale. Una prestazione ovviamente convincente per il tennista ascolano che ha messo a segno 7 ace e non ha concesso neppure una palla break all’avversario, anche se ancora è risultata bassa la percentuale di prime palle in campo (46%).

Travaglia conosce già anche l’avversario del primo turno del tabellone principale, il 21enne polacco Hubert Hurkacz, anche lui proveniente dalle qualificazioni, numero 109 del ranking ma in forte ascesa. Tutto sommato un sorteggio più che accettabile anche se il tennista ascolano dovrà esprimere il suo miglior tennis se vorrà provare a superare il turno, bissando così il risultato dello scorso anno.

Al secondo turno, poi, probabilmente lo attenderebbe una sfida praticamente impossibile contro il croato Marin Cilic (che al primo turno se la vedrà con il rumeno Copil), numero 6 al mondo e vincitore in passato proprio dell’Us Open. Sarebbe comunque importante arrivare alla sfida contro Cilic, anche se non sarà affatto facile semplice superare Hurkacz.

La sfida di primo turno del tennista ascolano contro il giovane polacco si disputerà martedì 28 agosto, visto che il primo giorno del torneo sono in programma i match della parte alta del tabellone maschile (quella presidiata dal numero uno al mondo Rafael Nadal).

Due giorni di riposto per ricaricare le pile e presentarsi al meglio all’appuntamento

Pubblicità

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *