Sovranità pubblica nell’era digitale, convegno alla Facoltà di Economia di San Benedetto


Mercoledì 4 maggio convegno conclusivo del progetto promosso dall’Osservatorio sulla Legalità Economica e i Diritti Fondamentali (Oled) del Dipartimento di Management dell’Università Politecnica delle Marche. Il programma completo del convegno

Si parlerà della sovranità pubblica nell’era digitale, rispetto ai poteri economici e al mercato, mercoledì 4 maggio presso la sede di San Benedetto del Tronto della Facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche. L’occasione è il convegno conclusivo del progetto organizzato dall’Osservatorio sulla Legalità Economica e i Diritti Fondamentali (Oled) e il Centro Alti Studi Europeo sulla linea “Europa più digitale ed inclusiva” dal titolo “Il potere pubblico nell’era digitale tra atti normativi Ue e policy interne rispetto alle dinamiche del Mercato”. Nei precedenti incontri la prof.ssa Marta Cerioni, professoressa associata di Istituzioni di diritto pubblico della Politecnica delle Marche e Roberto Sommella, direttore di “Milano Finanza” o coadiutore didattico di Diritto delle istituzioni pubbliche della Politecnica delle Marche avevano discusso del ruolo dell’Unione Europea nella guerra in corso tra Russia e Ucraina e sui temi legati alle conseguenze dei poteri delle Big Tech nel Mercato. Al convegno conclusivo di mercoledì 4 maggio, in programma nell’Aula B della Facoltà di Economia “G. Fuà”, sede di San Benedetto del Tronto, alle ore 13, si discuterà della sovranità pubblica nell’era digitale rispetto ai poteri economici e al mercato, evidenziando profili di criticità, nonché l’emersione di nuove forme di disuguaglianze sociali. All’incontro parteciperanno anche il rettore della Politecnica delle Marche, Gian Luca Gregori, il vice direttore del Dipartimento di Management (Dima), Federica Pascucci, il direttore dell’ufficio del Parlamento europeo in Italia, Carlo Corazza, il direttore della rappresentanza in Italia della Commissione europea, Antonio Parenti, il direttore generale dell’ufficio per il Coordinamento delle politiche dell’Unione europea nell’ambito del dipartimento per le Politiche europee della presidenza del Consiglio dei ministro, Francesco Tufarelli, il presidente del Centro Alti Studi Europei, Marco Pacetti e il dirigente del settore Programmazione delle risorse comunitarie della Regione Marche, Giuseppe Serafini. Di diverse estrazioni (accademica, istituzionale e delle autorità amministrative indipendenti), al fine di valorizzare tutti i punti di vista degli operatori del settore, i relatori che proveranno a tratteggiare le risposte normative nazionali, eurounionali ed internazionali a tutela dei cittadini, dei consumatori degli utenti già in vigore e gli sviluppi futuri come il digital markets act e il digital services act. “L’obiettivo dell’evento – spiega la professoressa Marta Cerioni del comitato scientifico e organizzativo – è quello di analizzare i mutamenti che l’avvento del digitale ha avuto sulla sovranità pubblica e sul potere pubblico e quali siano le peculiarità degli atti normativi approntati dall’Ue per tutelare i cittadini e i consumatori/utenti. L’Unione europea, nonostante le prime difficoltà, sta conducendo un’azione giuridica molto efficace che si pone come un faro nel mondo per questi temi”.  Di seguito il programma completo del convegno.

“Il potere pubblico nell’era digitale tra atti normat6ivi Ue e policy interne rispetto alle dinamiche del Mercato”

Mercoledì 4 maggio 2022 ore 13 – Facoltà di Economia “G. Fuà”, sede di San Benedetto del Tronto (Ap), via del mare 220

SALUTI

Gian Luca Gregori, rettore UNIVPM

Federica Pascucci, vice-direttrice DIMA

Carlo Corazza, direttore dell’Ufficio del Parlamento Europeo in Italia

Antonio Parenti, direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea

Francesco Tufarelli, direttore generale dell’Ufficio per il Coordinamento delle Politiche dell’Unione europea nell’ambito del Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Marco Pacetti, direttore Centro Alti Studi Europei

Marisa Celani, Centro Europe Direct Regione Marche

RELAZIONI

“Il potere pubblico e la rivoluzione digitale verso nuovi strumenti di regolazione eurounionali” – Marta Cerioni, professoressa associata di Istituzioni di Diritto pubblico UNIVPM

“Potere pubblico e privato ai tempi del cyberspazio” – Guido Stazi, segretario generale Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato  Sovranità.com

“Digitale e Tutela del Consumatore: cenni alla casistica e alle criticità” – Giovanni Calabrò, direttore generale per la tutela del consumatore, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

“Potere amministrativo e attività digitalizzata” – Monica De Angelis, professoressa associata di Diritto amministrativo, UNIVPM

“Tecnologia come potere esogeno e relazione col potere pubblico: il livello europeo” – Giancarlo Vilella, già direttore generale ITEC al Parlamento europeo, docente a contratto UNIVPM e UNIMI

“Il PNRR tra economia digitale ed economia tradizionale” – Roberto Sommella, direttore di “Milano Finanza”, componente del Comitato scientifico italiano per la Conferenza sul futuro dell’Europa, coadiutore didattico Diritto delle Istituzioni Pubbliche UNIVPM

CONCLUSIONI

Antonio Di Stasi, Professore Ordinario di Diritto del Lavoro, UNIVPM

 

Comitato scientifico ed organizzativo: Marta Cerioni, Monica De Angelis

Per info: case@univpm.it

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.