Quelli che aspettano… la fine dei lavori e l’inaugurazione del nuovo campo sportivo di Monticelli


I lavori per il nuovo campo sportivo “Don Mauro Bartolini” inizialmente dovevano terminare entro fine 2020, poi entro gennaio 2022. E il 7 marzo scorso il sindaco Fioravanti aveva assicurato che sarebbero terminati entro fine aprile. Invece siamo ancora in alto mare…

Per un attimo domenica scorsa, 1 maggio, abbiamo pensato che per una volta il sindaco Fioravanti e la sua sgangherata amministrazione fossero finalmente riusciti a dare concreto seguito ad uno dei loro innumerevoli proclami. Perché transitando a metà pomeriggio dalle parti di Monticelli, nei pressi dell’ospedale “Mazzoni”, c’era un gran traffico e una coda di auto e, di conseguenza, abbiamo immaginato che il motivo potesse essere l’attesa inaugurazione del campo sportivo “Don Mauro Bartolini” i cui lavori il sindaco aveva promesso, poco più di un mese fa, sarebbero sicuramente terminati entro fine aprile.

In realtà l’atteso campo sportivo di Monticelli non c’entrava nulla, anche perché i lavori sono tutt’altro che terminati, il traffico era provocato da un altro evento sportivo, la finale under 16 di pallavolo femminile tra Porto San Giorgio e Fermo in programma nella palestra di Monticelli, in concomitanza con l’orario di visita all’ospedale stesso. Chiarito l’equivoco, resta lo sconcerto per l’ennesima promessa non rispettata dal primo cittadino e per l’ulteriore sconfortante telenovela che si sviluppa intorno ad una delle tante opere importanti promesse e più volte annunciate dall’amministrazione comunale. Ormai si fa fatica persino a contarle, dalle scuole a via Trieste, dal ponte di Monticelli a piazza Arringo, dalla Carbon alla curva sud del Duca e ora la new entry del campo sportivo “Don Mauro Bartolini”. Che, in realtà, così “new entry” non è perché già da tempo doveva essere pronto.

Perché l’intervento di “riqualificazione velodromo Monticelli per realizzazione campo sportivo”, per un importo complessivo di poco più di un milione di euro (1.147.712,96 euro per l’esattezza) era stato inserito a fine 2019 nel piano triennale delle opere pubbliche 2020-2022, addirittura al n. 82 dell’elenco delle opere pubbliche da realizzare nel corso del 2020. Con tanto di progetto esecutivo già approvato, quindi con la possibilità di indire subito la gara per l’affidamento dei lavori, e addirittura con l’indicazione, in quell’elenco, della data di inizio lavoro (terzo trimestre 2020) e anche del termine lavori (quarto trimestre 2020).

In altre parole secondo il documento ufficiale approvato dall’amministrazione comunale, il nuovo campo sportivo di Monticelli doveva essere pronto per la fine del 2020. A parte l’informazione locale, che ormai da tempo si limita (tranne rarissime eccezioni) a fare semplicemente da megafono ai proclami del sindaco e della giunta, praticamente nessuno ci aveva creduto, anche in considerazione del fatto che da anni i piani annuali delle opere pubbliche sono dei veri e propri libri dei sogni, con meno di un terzo delle opere promesse che vengono quanto meno realmente avviate nel corso dell’anno in questione. E, naturalmente, i lavori non sono iniziati nell’estate 2020 e neppure entro la fine di quell’anno.

Si è dovuto attendere fino al giugno 2021 per vedere finalmente aprire il cantiere, con tanto di ordinanza del sindaco che fissava in 212 giorni (7 mesi) il termine per la fine dei lavori, quindi entro gennaio 2022. Superfluo sottolineare che quella scadenza non è stata in alcun modo rispettata, sui lavori per il nuovo campo sportivo di Monticelli è sceso il silenzio, fino al 7 marzo scorso. Quando, in preda alla più smodata e immotivata euforia in vista dell’assegnazione del titolo di Capitale della Cultura 2024 (sappiamo poi come è andata a finire…), il sindaco Fioravanti sul proprio profilo facebook ha annunciato l’imminente fine dei lavori, con tanto di video. “Restituiamo a Monticelli un impianto riqualificato e innovativo che sarà a disposizione di tutti i giovani del quartiere. I lavori termineranno a fine aprile, non vediamo l’ora di inaugurare il nuovo campo sportivo Don Mauro Bartolini” annunciava il sindaco.

Al di là del fatto che in realtà ci sarebbe ben poco di cui essere fieri, visto che se anche i lavori fossero davvero terminati a fine aprile saremmo stati di fronte ad un ritardo comunque di quasi un anno e mezzo rispetto a quanto previsto negli atti ufficiali del Comune, siamo già a maggio e, naturalmente, i lavori sono tutt’altro che terminati, anzi. A giudicare dalle foto pubblicate dal consigliere comunale Ameli e dal Pd di Ascoli lunedì 2 maggio, quasi 2 mesi dopo l’annuncio del sindaco la situazione è praticamente identica ad allora e i lavori sono ancora in alto mare.

Sono andato a verificare lo stato dell’arte convinto che quello che la stampa aveva riportato non fosse la solita bufala dell’amministrazione comunale, ovviamente non verificata da gran parte dei giornali locali – scrive Ameli su facebook – di buona lena sono andato al campo, felice di poterlo inaugurare ed invece mi sono trovato dinanzi la desolazione di uno stato dell’arte molto arretrato. A marzo sapevano tutti che quello della giunta comunale sarebbe stata l’ennesima bugia politica nei confronti dei cittadini ma abbiamo preferito aspettare”.

Ma se il comportamento del sindaco e dell’amministrazione comunale sono da censurare, perché continuano a “vendere fumo” e a non concretizzare nulla, per certi versi ancora peggiore è quello di gran parte dell’informazione locale che continua a non svolgere in alcun modo il proprio compito, cioè verificare e poi informare, ma si limita a fare da megafono agli annunci “farlocchi” dell’amministrazione stessa, infischiandone della città e dei suoi cittadini.

Purtroppo in tutti i lavori strategici del Comune – continua Ameli – nonostante i fondi resi disponibili dai governi a guida Pd, siamo in clamoroso ritardo. L’elenco è lungo, tanti annunci ma per ora i fatti sono zero. Al di là della parte politica, spero vivamente che questa amministrazione possa ingranare un cambio di rotta, per dare risultati tangibili ai cittadini. Ad oggi l’unica iniziativa importante è stata quella di dare ulteriori 900 posti blu a pagamento ai cittadini ascolani”.

Il sindaco delle promesse e dei rendering colpisce ancora – aggiunge il gruppo comunale del Pd – il 7 marzo annunciava, con un video dei suoi, che i lavori al campo sportivo Don Mauro Bartolini sarebbero terminati a fine aprile. Bene sindaco, quando si fa l’inaugurazione? Perché a vedere dalle condizioni dei lavori non ci sarà né oggi né nei prossimi mesi. Monticelli e tutta la città hanno bisogno di opere e servizi, non di promesse”.

E hanno bisogno di un sindaco e di un’amministrazione che la smettano di “vendere fumo”, provando a far passare per un grande successo quello che comunque sarebbe stato, se i lavori davvero fossero terminati a fine aprile, un ritardo di un anno e mezzo…

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.