Preparazione all’università, il Liceo Scientifico “Orsini” riconquista il primato cittadino


Nell’annuale indagine “Eduscopio” della Fondazione Agnelli l’“Orsini” migliora rispetto allo scorso anno e sorpassa  il Liceo Classico “Stabili” che fa segnare un punteggio peggiore rispetto al 2019. Ma la migliore scuola della provincia resta il Liceo Scientifico di San Benedetto

E’ ancora il Liceo Scientifico Rosetti di San Benedetto del Trotno la migliore scuola della provincia di Ascoli per quanto riguarda la preparazione all’università. Nel capoluogo piceno, invece, il Liceo Scientifico “Orsini” sorpassa nettamente il Liceo Classico “Stabili” e torna a conquistare lo scettro di migliore scuola di Ascoli, naturalmente sempre per quanto concerne la preparazione all’Università. Nessuna scuola del capoluogo, però, riesce ad inserirsi tra le 10 migliori scuole regionali dove c’è solamente (al settimo posto) il Liceo Scientifico di San Benedetto. Il dato positivo è che, comunque, tutte le scuole della città migliorano sensibilmente rispetto allo scorso anno, ad eccezione proprio del Liceo Classico “Stabili” che fa segnare un punteggio inferiore rispetto al 2019.

E’ quan­to emer­ge dal­l’an­nua­le in­da­gi­ne “Edu­sco­pio” del­la Fon­da­zio­ne Agnel­li che ela­bo­ra e pub­bli­ca i dati re­la­ti­vi a tut­te le scuo­le ita­lia­ne for­ni­ti da due di­ver­si fon­ti del Miur: “Scuo­la in chia­ro”, che rac­co­glie i nu­me­ri re­la­ti­vi ai di­plo­ma­ti, e l’A­na­gra­fe na­zio­na­le de­gli stu­den­ti uni­ver­si­ta­ri che pas­sa al se­tac­cio le scel­te al mo­men­to del­le iscri­zio­ni e gli esi­ti uni­ver­si­ta­ri del­le ma­tri­co­le. Per com­pa­ra­re la ca­pa­ci­tà del­le scuo­le di pre­pa­ra­re per gli stu­di uni­ver­si­ta­ri, l’in­da­gi­ne Edu­sco­pio pren­de in con­si­de­ra­zio­ne due in­di­ca­to­ri.

Il pri­mo è la me­dia dei voti con­se­gui­ti agli esa­mi uni­ver­si­ta­ri, pon­de­ra­ta per i cre­di­ti for­ma­ti­vi di cia­scun esa­me per te­ne­re con­to dei di­ver­si ca­ri­chi di la­vo­ro ad essi as­so­cia­ti, il se­con­do è rap­pre­sen­ta­to dai cre­di­ti for­ma­ti­vi uni­ver­si­ta­ri ot­te­nu­ti, in per­cen­tua­le sul to­ta­le pre­vi­sto. In pra­ti­ca si sco­pre quan­ti esa­mi han­no su­pe­ra­to gli stu­den­ti pro­ve­nien­ti da una data scuo­la e an­che con che pro­fit­to. Il por­ta­le of­fre an­che un in­di­ca­to­re sin­te­ti­co che tie­ne con­to del­la me­dia e del­la per­cen­tua­le di cre­di­ti con­se­gui­ti: l’in­di­ce Fga, che ri­por­ta i due in­di­ca­to­ri sul­la stes­sa sca­la (da 0 a 100) e dà loro lo stes­so peso.

Dalla passata edi­zio­ne c’è un ul­te­rio­re dato im­por­tan­te che vie­ne pre­so in con­si­de­ra­zio­ne, pur se non con­tri­bui­sce a de­ter­mi­na­re l’in­di­ce Fga: la per­cen­tua­le di di­plo­ma­ti in re­go­la. Si trat­ta di un in­di­ca­to­re che ci dice quan­ti stu­den­ti iscrit­ti al pri­mo anno han­no rag­giun­to sen­za boc­cia­tu­re il di­plo­ma 5 anni dopo. Come al so­li­to, poi, non con­tri­bui­sco­no alla de­fi­ni­zio­ne del­l’in­di­ce Fga e alla con­se­guen­te clas­si­fi­ca, ma ser­vo­no a ren­de­re un qua­dro più com­ple­to ed esau­rien­te sul li­vel­lo di pre­pa­ra­zio­ne che rag­giun­go­no gli stu­den­ti di quel­la de­ter­mi­na­ta scuo­la, i dati re­la­ti­vi al­l’an­da­men­to nel cor­so del pri­mo anno dei nuo­vi im­ma­tri­co­la­ti.

Nel complesso l’obiettivo di “Eduscopio” è quello di offrire informazioni e dati comparabili che siano utili agli studenti che terminano le scuole e alle loro famiglie, per poter individuare quali istituti nella propria area di residenza soddisfino meglio le proprie aspettative di apprendimento, ma anche alle scuole stesse per responsabilizzarle ulteriormente rispetto a due fondamentali missioni formative, la preparazione e l’orientamento agli studi universitari e al lavoro, e per conoscere finalmente gli esiti dei loro sforzi.

Non a caso, oltre all’indice Fga, “Eduscopio” fornisce per ogni scuola una serie di informazioni molto interessanti e utili come i tassi di iscrizione e abbandono, verso quali scelte di facoltà e di sede si orientano principalmente gli studenti di quella determinata scuola e anche la percentuale di iscritti che non superano il primo anno di università. In assoluto la scuola migliore delle Marche risulta il Liceo Scientifico Medi di Senigallia, con un indice Fga di 92,99 seguito dal Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Jesi con un indice Fga ci 90,60 ed una percentuale di diplomati in regola molto elevata, pari all’83,1%. Che, però, non è la migliore perché la più alta in assoluto la fa segnare il Liceo Classico Raffaello di Urbino con una percentuale di diplomati in regola pari all’87,30%.

Da segnalare che tra le prime 10 scuole delle Marche nella classifica di Eduscopio non c’è nessun Liceo Classico, mentre ben 6 su 10 (comprese le prime 3) sono della provincia di Ancona, 2 della provincia di Macerata e 1 ciascuna della provincia di Fermo e di quella di Ascoli (il Liceo Rosetti di San Benedetto). Per quanto riguarda le scuole del capoluogo piceno, come anticipato fanno tutte segnare un deciso miglioramento rispetto al 2019, ad eccezione del Liceo Classico “Stabili” che perde poco meno di un punto rispetto allo scorso anno. Da segnalare anche il fatto che entrambi i Licei, per quanto riguarda i tassi di iscrizione, abbandono e matricole che superano il primo anno , fanno registrare percentuali migliori rispetto alla media regionale (7% di studenti che non iscrivono all’università, 7% di studenti che si iscrivono ma non superano il primo anno, 86% di matricole che superano il primo anno).

Di seguito i dati delle scuole del capoluogo piceno, inserite nella classifica (con un indice Fga superiore a 50).

LICEO SCIENTIFICO ORSINI

(Fga 85,14 – media voti 27,55 – crediti 81,29 – diplomati in regola 71%)

Voto medio maturi 82,8 – diplomati non iscritti 5% – iscritti che non hanno superato il primo anno 5% – iscritti che hanno superato il primo anno 90%.

Che cosa scelgono gli immatricolati

Aree disciplinari: 32,7% l’a­ria di­sci­pli­na­re tec­ni­ca, 25,9% scien­ti­fi­ca, 12,1% eco­no­mi­ca-sta­ti­sti­ca, 7,9% me­di­ca, 5,4% giu­ri­di­co-po­li­ti­ca, 4,9% uma­ni­sti­ca, 3,3% sa­ni­ta­ria, 1,8% sociale, 1% scienze motorie.

Sedi: 31% Po­li­tec­ni­ca del­le Mar­che (An­co­na), il 11,3% Bo­lo­gna, 7,7% Ca­me­ri­no, 6,9% L’A­qui­la, 6,7 Politecnico Milano, 36,6% altre università.

LICEO CLASSICO STABILI

(Fga 78,44 – media voti 27,65 – crediti 76,5 – diplomati in regola 77,4%)  

Voto medio maturi 89,2 – diplomati non iscritti 6% – iscritti che non hanno superato il primo anno 6% – iscritti che hanno superato il primo anno 88%.

Che cosa scelgono gli immatricolati

Aree disciplinari: 19%  scientifica, 17,5% area economico-statistica, 17,5% giu­ri­di­co-po­li­ti­ca, 14,3% uma­ni­sti­ca, 11,9% tec­ni­ca, 11,9% me­di­ca, 4,8% sociale, 3,1% sanitaria.

Sedi: 22,2% Po­li­tec­ni­ca del­le Mar­che, 7,9% Bo­lo­gna, 7,1% Ma­ce­ra­ta, 6,3% Teramo, 5,6% Ca­me­ri­no, 50,9% altre università.

LICEO LINGUISTICO TREBBIANI

(Fga 67,14 – media voti 26,15 – crediti 66,89 – diplomati in regola 77,5%)  

Voto medio maturi 83,7 – diplomati non iscritti 13% – iscritti che non hanno superato il primo anno 8% – iscritti che hanno superato il primo anno 79%.

Che cosa scelgono gli immatricolati

Aree disciplinari: 50,9% a­rea uma­ni­sti­ca, 12,1% giu­ri­di­co-po­li­ti­ca, 12,1% scien­ti­fi­ca, 9,2%  so­cia­le,  8,7% eco­no­mi­ca-sta­ti­sti­ca, 2,9 tecnica, 2,3 sanitaria, 1,2 medica, 0,6 scienze motorie.

Sedi: 32,4% Ma­ce­ra­ta, 12,7% Bo­lo­gna, 11% Po­li­tec­ni­ca del­le Mar­che, 7,5% Urbino, 5,8% Chie­ti, 30,5% altre università.

LICEO SCIENZE UMANE TREBBIANI

(Fga 58,42 – media voti 24,74 – crediti 60,69 – diplomati in regola 71,3%)  

Voto medio maturi 78,6 – diplomati non iscritti 21% – iscritti che non hanno superato il primo anno 6% – iscritti che hanno superato il primo anno 73%.

Che cosa scelgono gli immatricolati

Aree disciplinari: 47,8% area uma­ni­sti­ca, 19,5% so­cia­le, 12,4% scien­ti­fi­ca, 7,1% sa­ni­ta­ria, 6,2 economico-statistica, 5,3% giu­ri­di­co-po­li­ti­ca, 0,9% scienze motorie, 0,8 tecnica.

Sedi: 35,4% Ma­ce­ra­ta, 20,4% Chie­ti, 10,6% Po­li­tec­ni­ca del­le Mar­che, 7,1% Bo­lo­gna, 6,2% Ca­me­ri­no, 20,3% altre università.

LICEO ECONOMICO SOCIALE TREBBIANI

(Fga 58 – media voti 25,13 – crediti 56,54 – diplomati in regola 65,4%)  

Voto medio maturi 80,3 – diplomati non iscritti 19% – iscritti che non hanno superato il primo anno 9% – iscritti che hanno superato il primo anno 72%.

Che cosa scelgono gli immatricolati

Aree disciplinari: 25,5% giuridico-politico, 21,8% sociale, 20% umanistica, 14,8% economico-statistica, 12,7% scientifica, 3,6% tecnica, 1,9% scienze motorie.

Sedi: 21,8% Ma­ce­ra­ta, 20% Po­li­tec­ni­ca del­le Mar­che, 20% Teramo, 12,7% Bo­lo­gna, 5,5% Chieti, 20% altre università.

TECNICO TECNOLOGICO CELSO ULPIANI

(Fga 61,19 – media voti 25,79 – crediti 58,93 – diplomati in regola 54,7%)  

Voto medio maturi 79,7 – diplomati non iscritti 42% – iscritti che non hanno superato il primo anno 11% – iscritti che hanno superato il primo anno 47%.

Che cosa scelgono gli immatricolati

Aree disciplinari: 66,7% scientifica, 8,7% tecnica, 7% umanistica, 4,7% economico-statistica, 4,7% sanitaria, 3,9 % sociale, 3,1% giuridico-politica, 1,4% scienze motorie.

Sedi: 37,2% Po­li­tec­ni­ca del­le Mar­che, 17,8% Teramo, 7,8% Macerata, 24,8% altre università.

TECNICO ECONOMICO UMBERTO I – MAZZOCCHI

(Fga 69,16 – media voti 26,84 – crediti 64,66 – diplomati in regola 62,2%)  

Voto medio maturi 81,1 – diplomati non iscritti 35% – iscritti che non hanno superato il primo anno 6% – iscritti che hanno superato il primo anno 59%.

Che cosa scelgono gli immatricolati

Aree disciplinari: 51,4% economico-statistica, 11% giuridico-politica, 11% umanistica, 8,3% scientifica, 8,3% tecnica, 6,4% sociale, 1,8% scienze motorie, 1,8% sanitaria.

Sedi: 40% Po­li­tec­ni­ca del­le Mar­che, 12,8% Macerata, 11% Bologna, 6,4% Camerino, 5,5% Teramo, 23,9% altre università.

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *