Il sogno diventa realtà: Folignano avrà la “Cittadella dei bambini”


L’Ufficio Speciale Ricostruzione ha validato il progetto, assegnando al Comune di Folignano poco più di 5 milioni di euro. Il sindaco Terrani: “è un grande risultato per tutti noi e per le prossime generazioni che potranno vivere in luoghi belli, moderni e sicuri”

Ci dispiace per quella fetta (speriamo non troppo ampia) di ascolani permalosi che mal digeriscono questo genere di notizie (probabilmente, anche se non lo ammetterebbero mai, neppure sotto tortura, per invidia…), ma ancora una volta l’ennesima dimostrazione di buona amministrazione arriva dalla vicina Folignano. Dove, come annunciato nei giorni scorsi sui social dal sindaco Terrani, il sogno della “Cittadella dei bambini” è destinato a diventare realtà. Non solo, nel progetto che sta portando avanti l’amministrazione comunale ci sarà finalmente la possibilità di recuperare degli spazi per l’aggregazione e per attività culturali e sociali rivolte a tutte le fasce di età.

Come abbiamo già sottolineato provocatoriamente in altre circostanze, verrebbe voglia di chiedere che Folignano diventi il capoluogo della nostra provincia. Non immaginavamo che ci fosse la necessità di specificarlo che si tratta di una provocazione. Né di dover spiegare che se quel comune riesce e a portare avanti progetti e interventi (come tutti quelli sulle scuole) che nel vicino capoluogo  di provincia sono da anni fermi al palo non è certo per la differenza di grandezza (e di residenti) tra i due comuni. Ma, molto più semplicemente, per una differente capacità di programmare e di amministrare, ponendo sempre al primo posto esigenze e necessità dei cittadini e del territorio.

Di “Cittadella dei bambini” se ne è parlato spesso, di frequente è entrata di diritto nei programmi e nelle promesse di numerose campagne elettorali, puntualmente restate tali dopo il voto. Questa volta, invece, siamo di fronte ad una concreta realtà, un progetto (già finanziato) che prevede a Villa Pigna la realizzazione di un nuovo polo scolastico, al posto dell’attuale scuola dell’infanzia, da mettere a sistema con le strutture sportive adiacenti, in maniera da realizzare una grande area recintata e sicura dedicata alla formazione e allo sport.

Negli ultimi giorni abbiamo lavorato strenuamente per la riapertura della scuola, per la dislocazione dei seggi e poi soprattutto per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Nella corsa frenetica non abbiamo avuto modo di condividere con voi una buona notizia arrivata ultimamente – spiega il sindaco Terrani sui social – Lo scorso ottobre mi ero recato in regione per chiedere di utilizzare diversamente i fondi ottenuti per l’adeguamento della scuola secondaria e della scuola dell’infanzia di Villa Pigna: anziché ristrutturare gli edifici esistenti ho proposto la realizzazione di un nuovo polo scolastico al posto dell’attuale scuola dell’infanzia.  L’obiettivo era duplice.

Da una parte muoveva dalla volontà di avere una nuova grande scuola da collegare alla primaria e al nido, con la possibilità di metterle a sistema con le strutture sportive adiacenti come il Palarozzi, il nuovo campo di calcio a 8 e il campo di calcio a 5, per realizzare in tal modo una vera e propria cittadella dei bambini, una grande area recintata e sicura dedicata alla formazione e allo sport. Dall’altra parte c’era la volontà di recuperare i locali dell’attuale secondaria destinandoli alle attività culturali e sociali per favorire l’aggregazione di tutte le fasce di età. D’altronde di questi luoghi la nostra comunità ne ha strettamente bisogno, specialmente dopo il crollo della struttura integrata avvenuto a gennaio 2017”.

Nei giorni scorsi è, poi, arrivata la conferma del finanziamento, per poco più di 5 milioni di euro. “Durante la prima fase del covid-19 – prosegue Terrani – ne abbiamo discusso a lungo insieme ai nostri uffici in videoconferenza con l’Ufficio Speciale della Ricostruzione. Alcuni giorni fa abbiamo ricevuto la buona notizia che voglio condividere con voi: hanno convalidato in via previsionale il nostro progetto assegnandoci un importo complessivo di € 5.100.000. Dopo la realizzazione dell’infanzia di Folignano e la nuova scuola di Piane di Morro ci metteremo al lavoro per il nuovo Polo scolastico di Villa Pigna! È un grande risultato per tutti noi e per le prossime generazioni che potranno vivere in luoghi belli, moderni e sicuri. Ringrazio Anna Casini che è sempre stata attenta alle esigenze del nostro territorio e anche stavolta ha lavorato al nostro fianco per conseguire l’obiettivo”.

Un risultato ed un obiettivo raggiunto davvero importante, che si aggiunge a quanto in questi anni nel post terremoto l’amministrazione comunale (prima quella guidata da Flaiani, poi quella di Terrani) è riuscita ad ottenere in tema di sicurezza delle scuole.

Nel giro di qualche anno avremo tutte scuole nuove di zecca e nuovi spazi per giovani e anziani: è la Folignano che abbiamo immaginato e che stiamo costruendo, è la nostra visione di futuro che ci porta ad amministrare l’oggi con lo sguardo rivolto al domani” conclude il primo cittadino con orgoglio. Comprensibile, visto l’ennesimo grande risultato che la sua amministrazione è riuscita a portare a casa.

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *