Marquez trionfa da campione, quinto un “commovente” Rossi


Il campione spagnolo vince di nuovo e va in fuga nel mondiale. Podio per Pedrosa e Lorenzo. Rossi, in lotta per il podio fino a che le condizioni fisiche glielo hanno permesso, alla fine ottiene un buon quinto posto. Disastro Dovizioso

Marc Marquez vince ancora. Il cinque volte campione del mondo è al momento il pilota più forte del motomondiale e lo dimostra sempre più ogni gara. Il pilota spagnolo ha trionfato ad Aragon, a casa sua, per la quinta volta in stagione e ha guadagnato punti importantissimi per la classifica mondiale. Marquez ha adottato la stessa tattica risulta vincente due settimane fa a Misano, ha fatto sfogare gli avversari nei primi giri e poi li ha passati tutti per andare a vincere. Festa Honda completata da Pedrosa, secondo sul traguardo, e veloce quanto Marquez per quasi tutta la gara.

Commovente Valentino Rossi. Il campione italiano ha corso una gara eozionante, lottando anche per la vittoria finchè le condizioni fisiche glielo hanno permesso. In aggiunta ai problemi alla gamba del “Dottore” c’è da dire che la Yahama su questa pista non andava, come testimonia anche la gara di Vinales. Il pilota spagnolo ha avuto la meglio sul compagno di squadra solo a pochi giri dal termine, quando ormai Rossi era in piena sofferenza per la frattura alla gamba.

Gara negativa per Dovizioso, che è arrivato solo settimo. Il rider italiano non ne aveva per lottare per il podio ma è arrivato dietro anche all’infortunato Rossi e all’Aprilia di Aleix Espargaro, due piloti che doveva mettersi alle spalle. Molto positiva invece la gara di Lorenzo, che ha portato a casa un ottimo terzo posto, dopo aver condotto a lungo, in quella che è stata la sua migliore gara di stagione.

In classifica mondiale Marquez sale a quota 224. Dovizioso è secondo a 208, Vinales terzo a 196. Staccatissimi Pedrosa a 170 e Rossi a 168, la matematica li tiene ancora in corsa ma per vincere il titolo i tre battistrada dovrebbero commettere un suicidio sportivo. Tra due settimane si correrà a Motegi, per la prima delle tre gare asiatiche consecutive. Dovizioso e Vinales devono assolutamente battere Marquez o lo spagnolo potrà mettere una seria ipoteca sul titolo.

LA CRONACA

Al via Lorenzo prende la vetta davanti a Vinales e Rossi. Il primo giro è un incubo per Vinales, prima passato da Rossi, poi da Dovizioso e infine da Marquez. I primi quattro vanno in fuga mentre prosegue il momento negativo di Vinales, braccato anche da Pedrosa. I battistrada si studiano per qualche giro, con Lorenzo che tenta inutilmente la fuga, poi Marquez va all’attacco al settimo giro e passa Dovizioso. All’ottavo giro il campione spagnolo azzarda un doppio sorpasso assurdo su Lorenzo e Rossi ma va largo e perde anche la posizione su Dovizioso.

La gioia del pilota Ducati è di breve durata perchè all’ottavo giro Marquez lo ripassa e torna in terza posizione. Marquez si attacca a Rossi e inizia a studiare dove passarlo. Il pilota italiano inizia ad accusare i problemi fisici alla gamba e all’undicesimo giro viene passato da Marquez. Dietro intanto Pedrosa riesce finalmente a liberarsi di Vinales e sale in quinta posizione. A dieci giri dalla fine Marquez è incollato a Lorenzo, con Pedrosa e Vinales in recupero su Rossi e Dovizioso.

Marquez tenta il primo attacco su Lorenzo ma non riesce a superarlo. A nove giri dalla fine Pedrosa passa anche Dovizioso e sale in quarta posizione. Il giro successivo Marquez riesce a passare Lorenzo e va in testa. Poche curve e Pedrosa riesce a passare anche Rossi, salendo in terza posizione. I primi tre allungano con Marquez che ha un piccolo margine su Lorenzo e Pedrosa. Rossi ha Dovizioso, Vinales e Aleix Espargaro in scia.

A sei giri dalla fine Vinales passa Dovizioso e si mette in scia al compagno di squadra. A cinque giri dalla fine Pedrosa tenta l’attacco su Lorenzo ma rimane dietro. Due giri più tardi dalla fine però i suoi tentativi vanno a buon fine. Nel frattempo Vinales ha la meglio su Rossi dopo una dura lotta e Dovizioso si fa passare anche da Espargaro. Non succede più nulla e Marquez vince davanti a Pedrosa, Lorenzo, Vinales e Rossi. (DDS)

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *