Unioni incivili


A Palazzo Capitani si celebra la prima unione civile del capoluogo piceno. Al termine della cerimonia in piazza Andrea e Francesco vengono pesantemente insultati e la notizia in un attimo diventa virale  Provocando una serie sconcertante di commenti imbarazzanti…

La vicenda ormai è nota, ne hanno parlato anche i media nazionali (in particolare Sky tg 24) e diversi politici. Ieri mattina (venerdì 1 settembre) a Palazzo dei Capitani è stata celebrata la prima unione civile nel capoluogo piceno tra Andrea e Francesco che, dopo tanti anni passati insieme, hanno voluto legittimare e suggellare la loro storia d’amore sfruttando l’opportunità fornita dalla legge approvata nel maggio 2016 dal Parlamento.

Ci sarebbe da discutere sul fatto che il sindaco e l’amministrazione comunale abbiano delegato un funzionario comunale dell’anagrafe a celebrare la cerimonia, nonostante ci fossero diversi consiglieri comunali che si erano proposti. Sarebbe stato ancora più bello se ad officiare fosse stato il sindaco stesso o un assessore, sarebbe stata una bella dimostrazione di civiltà, di tolleranza, di rispetto. Ma ci rendiamo conto che sarebbe chiedere troppo a questa amministrazione comunale…

Purtroppo, poi, al termine della cerimonia, nel corso del brindisi in uno dei bar di piazza del Popolo è avvenuto il “fattaccio”, con alcuni commenti pesanti a voce alta di alcuni ragazzi e gli insulti da parte di una persona adulta che ha creato momenti di tensione, fino all’arrivo dei carabinieri che hanno raccolto le testimonianze delle persone presenti e individuato l’identità dell’uomo. Nulla di particolarmente sconvolgente, capita che ci siano persone mentalmente ottuse e intolleranti, dispiace ma non stupisce più di tanto.

Naturalmente, però, in un attimo sui social si è diffuso il racconto dell’episodio e, purtroppo, qui sono iniziati i veri problemi. Perché a fianco di tanti commenti fortunatamente di un certo stampo (solidarietà nei confronti di Andrea e Francesco) purtroppo abbiamo assistito ad un vero e proprio diluvio di dichiarazioni disarmanti, che dimostrano come ancora ci sia tanto da fare, anche se di fronte a certe dimostrazioni di chiusura mentale e di ignoranza (intesa come mancanza di conoscenza) c’è da rimanere scoraggiati.

Di seguito pubblichiamo un sunto dei commenti più “allucinanti” letti in queste ore sui social (in forma anonima, omettendo di riportare il nome degli autori), sottolineando che, per quanto a molti di coloro che leggeranno potrà sempre impossibile, quelli sotto riportati sono commenti autentici, riportati fedelmente. Magari, però, se si riesce un attimo ad estraniarsi e a non pensare al contesto in cui sono avvenuti, quei commenti alla fine possono persino strappare delle fragorose risate…

Due uomini che si sono sposati, una unione senza senso e contro natura, Dio creò un uomo e una donna, adesso vogliamo ribaltare il mondo, io ho rispetto verso chi ha quelle devianze, ma che ora li facciamo sposare, credo che sia troppo, scusatemi

Che problema ce se veniamo invasi e poi vi stuprano, a me che mi levano- cosi è la libertà che ci volete imporre, w la donna e la sua femminilità

Qui non c’entra la politica, ma parliamo di Dio che queste cose non le create ma ci ha insegnato ad avere rapporti con una donna e non credo che Dio era fascista

Loro Dio non lo riconoscono, mi dispiace, riconoscono solo Sex and City. È lì i gay sono felici e c’hanno un sacco di case belle, vivono a New York, si sposano, prendono i contributi statali e si comprano i figli. Perché limitare tanta gioia e tanto amore?

Non si può più pensare liberamente? Altrimenti vengono i progressisti della gaystapo che vengono a dirti che sei un fascista bigotto se non sei d’accordo con le unioni (in)civili”.

Non ho nulla in contrario a queste unioni, che reputo assurde, ma tutti fanno quello che più gli aggrada, ma se non volevano questi inconvenienti potevano eliminare la limousine, che ha dato nell’occhio”.

Voglio vedere quando comanderanno i mussulmani che fine faranno queste unioni civili????

E vissero felicemente depravati…

Con questo governo fra un po’ si potranno sposare anche cani e gatti e altri animali il matrimonio non ha più nessun valore

Ma suvvia non scandalizziamoci x queste cose,ci sono ben altri scandali peggiori!!!Non si può andare contro natura ,adesso lo si fa senza problemi come è giusto che si faccia !!”

Scusate ma con tutti i problemi che la società ha …voi state litigando per una coppia di gay….secondo me se torna una scossa di terremoto …molto probabile a breve ..abbandonate i gay…..”

Non m’importa se due donne/uomini si sposano -anche se ho molte contrarietá sull’affidargli i figli – ma non mi va giù quella macchina in piazza”.

Tempo al tempo e vieteranno matrimoni etero “ –  “Si ed i maschi omofobi saranno sodomizzati un giorno si ed uno no !!”  (risponde ironicamente un utente) – “Infatti, se no a che servono tutti sti africani importati e lasciati in giro?

W l`amore in tutte le sue forme” dice qualcuno…va benissimo ma non é giusto che sia riconosciuto come tutti gli altri. In questo modo rendiamo ammissibile che uno voglia sposare un albero oppure un gatto oppure 4 persone insieme”.

Che si sposa una coppia etero penso sia più che normale, è il “classico” andamento della natura

Ma che cazzo di festa è. Che so io si faceva festa per una unione tra donna e uomo …il mondo povero mondo (rovinare così la festa a due persone)

“ Io non li invidio di sicuro me piace la fica”.

Ripigliatevi che la situazione si stà colmando ed arrivare al punto di non ritorno manca veramente poco”.

Il problema non sono gli omosessuali ma una certa idea di società dove il senso di famiglia come istituzione e progetto sociale è completamente svuotato, l’istituzione del matrimonio non ha più senso perché è proprio questo tipo di identità sociale che si vuole distruggere. Che si amino e convivono ma non capisco quale possa essere il progetto di amore e di condivisione di una coppia gay che a priori è sterile, non capisco (cioè diciamo che non capisco) perché lo Stato debba investire su un progetto sterile in partenza? Oppure non possiamo negargli poverini il pranzo l’abito e i confetti? O Forse dietro ci sono altri tipi di aperture, come vediamo già altrove, che hanno a che fare con il guadagno da tutti i punti di vista fino ad arrivare al mercato dei feti e delle gravidanze a pagamento?

 “Il criterio x definire OMOFOBO uno che NON APPROVA i violenti contro natura x dirla come il sommo poeta CHI LO DEFINISCE LEI??? PERCHÉ chi prova sincero disgusto x certe cose INNATURALI (con le terga NON si procrea dalla notte dei tempi) deve essere additato al pubblico ludibrio financo peggio??? POVERA ITALIA che fine ti han fatto fare……

Ce ne sarebbero molti altri di commenti che meriterebbero una menzione ma, dopo quest’ultima “perla” ne abbiamo davvero abbastanza…

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.