Domina Marquez, solo quinto Rossi


Lo spagnolo vince per l’ottava volta di fila in Germania davanti alla sorpresa Folger. Chiude il podio Pedrosa davanti alle due Yahama di Vinales e Rossi. Male le Ducati

Marc Marquez ha vinto per l’ottava volta di fila il gran premio di Germania. Impressionante il rendimento dello spagnolo sul circuito del Sachsenring, in cui si è imposto ininterrottamente dal 2010 sia in qualifica che in gara. Il cinque volte campione della Honda si è ripreso la vetta del campionato mondiale mostrandosi come il pilota da battere nonostante una moto inferiore a quella dei suoi avversari di classifica.

Lo spagnolo però ha dovuto sudarsi la vittoria fino a tre giri del termine, merito della sorpresa di giornata. Il rookie tedesco Jonas Folger infatti è arrivato secondo sulla sua pista di casa dopo aver guidato parte della gara e dopo essere rimasto in scia a Marquez fino a poche tornate dal termine.

Terzo Daniel Pedrosa, troppo lento per giocarsela con i primi due, troppo veloce per essere impensierito dal resto della griglia. Lo spagnolo ha comunque accorciato in classifica generale, mostrandosi competitivo come non era da anni. Ai piedi del podio le due Yahama di Maverick Vinales e Valentino Rossi. Su questa pista la moto non andava e alla fine entrambi hanno limitato i danni, mantenendo un’ottima posizione in ottica iridata.

Disastro Ducati, con Andrea Dovizioso unico nella top ten in ottava posizione. Danilo Petrucci e Jorge Lorenzo invece hanno chiuso fuori dai dieci con una gara pessima dopo un’ottima qualifica.

In classifica mondiale Marquez sale in prima posizione con 129 punti. Seconda posizione per Maverick Vinales a quota 124 e terza per Andrea Dovizioso a 123. Valentino Rossi è quarto con 119 punti, in piena corsa per il titolo. Daniel Pedrosa è quinto con 103 punti, rimanendo in corsa per il titolo iridato. Staccatissimi tutti gli altri e ormai definitivamente fuori dai giochi. Il motomondiale si fermerà per un mese poi i primi di agosto si correrà in Repubblica Ceca

LA CRONACA

Al via Marquez tiene la vetta davanti a Pedrosa e Lorenzo mentre Rossi parte bene ed è già sesto. Le due Honda tentano una prima fuga mentre c’è gran bagarre per il terzo posto tra Lorenzo, Folger e Petrucci, con il tedesco che ha la meglio. Rossi mantiene la sesta posizione mentre Dovizioso e Vinales sono in difficoltà in nona e decima posizione. Folger è il più veloce in pista e si lancia all’inseguimento dei due battistrada, mentre Dovizioso inizia a rimontare passando Aleix Espargaro. Petrucci riesce a passare Lorenzo alla fine del quarto giro e sale in quarta posizione ma i primi tre sono già in fuga. Al quinto giro Folger passa Pedrosa e sale in seconda posizione mentre Rossi inizia ad attaccare Lorenzo.

Il tedesco è indiavolato e al sesto giro passa anche Marquez e sale in prima posizione. Dovizioso intanto passa Cruthclow e si incolla a Rossi e Lorenzo. Ben presto i due italiani riescono a liberarsi di Lorenzo e salgono in quinta e sesta posizione.

Davanti Folger e Marquez allungano su Pedrosa mentre dietro Dovizioso passa Rossi ma viene presto ripassato. Il campione di Tavullia è aggressivo e ben presto si libera anche di Petrucci mentre dietro Vinales inizia la sua rimonta passando Cruthclow. Dovizioso non vuole mollare Rossi e si libera di Petrucci alla prima occasione. Davanti Marquez rompe gli indugi e approfitta di un errore di Folger per tornare davanti. Vinales intanto passa Lorenzo e sale in ottava posizione. Petrucci è in crisi e si fa passare anche da Aleix Espargaro. Lo spagnolo attacca Dovizioso ma i due vanno lunghi e Petrucci ne approfitta per risorpassare Espargaro. Poche curve però e l’italiano viene riattaccato, con Vinales che ne approfitta per passare entrambi. Petrucci è davvero in crisi e viene passato da vari piloti in poche curve. Vinales intanto inizia a guadagnare terreno su Dovizioso e Rossi.

A metà gara arriva il primo attacco di Vinales a Dovizioso che però non va a termine. Lo spagnolo bracca l’italiano in ogni curva ma non riesce a trovare un posto per passare. Dovizioso per difendersi va all”attacco e passa Rossi salendo in quarta posizione. Poche curve e il pesarese torna davanti con Vinales che prova ad approfittarne ma senza successo. A undici giri dalla fine l’attacco di Vinales va a buon fine e lo spagnolo sale in quinta posizione. Poche curve e Vinales passa anche Rossi e sale in quarta posizione. Davanti intanto Folger non molla e rimane in scia a Marquez quando mancano dieci giri alla fine. Pedrosa è da solo in terza posizione mentre il terzetto Vinales-Rossi-Dovizioso rimane compatto con Bautista che si avvicina ai tre.

A otto giri dalla fine Bautista attacca e passa Dovizioso salendo in sesta posizione mentre davanti Folger rimane incollato a Marquez. Nel frattempo Lorenzo e Petrucci sono scivolati molto indietro e sono entrambi fuori dalla top ten. A cinque giri dalla fine arriva la classica caduta di Iannone, con l’italiano costretto al ritiro. Marquez ha solo tre decimi di vantaggio su Folger ma pare in gestione e il tedesco non riesce a passarlo. A tre giri dalla fine Folger va lungo in curva uno e Marquez riesce ad allungare. Dovizioso intanto si fa passare anche da Espargaro mentre Rossi cerca disperatamente di tenere il passo di Vinales. Non ci sono altre sorprese e Marquez vince in Germania davanti a Folger, Pedrosa, Vinales e Rossi. (DDS)

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *