Lorenzo e Ducati vincono ancora a Barcellona, terzo Rossi


Lorenzo, dopo il successo in Italia, si ripete a Barcellona e trionfa di nuovo. Secondo il leader del mondiale Marc Marquez, terzo uno straordinario Valentino Rossi. Dovizioso è costretto al ritiro per una caduta

Jorge Lorenzo è tornato. La vittoria al Mugello ha sbloccato definitivamente il cinque volte campione del mondo, che dopo un inizio di stagione difficile, si è finalmente adattato alla Ducati e ha vinto il gran premio di Catalogna dalla pole dopo una gara condotta in testa dal secondo giro in poi.

L’anno prossimo lo spagnolo andrà in Honda. Ducati probabilmente rimpiangerà essersi fatta scappare un pilota di tale spessore ma la casa italiana già in passato ha fatto scelte sbagliate in termini di piloti. L’altro pilota della Ducati, Andrea Dovizioso, è caduto per la terza volta nelle ultime quattro gare, segnale che l’italiano sta affrontando un momento di crisi.

Pubblicità

Secondo Marc Marquez, che non ha potuto nulla per fermare Lorenzo, ma che ha conquistato punti davvero importanti in ottica iridata. Terzo uno straordinario Valentino Rossi. La sua Yahama è in crisi tecnica, lo dimostrano gli scarsi risultati di Vinales e Zarco, eppure lui è ancora una volta sul podio e clamorosamente ancora con speranze di entrare nella corsa iridata.

In classifica mondiale Marquez è in testa con 115 punti davanti a Rossi con 88. Staccatissimi tutti gli altri, Lorenzo e Dovizioso sulle due Ducati sono appaiati a quota 66. Mancano 12 gare e il tempo di rimontare c’è. La prossima gara è ad Assen, in Olanda, tra due settimane. Sulla pista preferita di Rossi e su cui storicamente Lorenzo e Ducati sono andati male ci saranno segnali importanti per capire se qualcuno può ambire a recuperare per lottare con Marquez per il titolo.

LA CRONACA

Al via Marquez prende la vetta davanti a Iannone, Lorenzo, Dovizioso e Rossi. Nel corso del primo giro Iannone tenta il sorpasso su Marquez ma viene passato da Lorenzo. Il pilota della Ducati passa in testa all’inizio del secondo giro mentre Ianonne viene passato sia da Dovizioso che da Rossi. I primi quattro prendono un leggero margine sugli altri grazie ad un errore di Iannone, che perde un paio di posizione.

Anche Rossi inizia a perdere terreno dai primi tre, che sembrano averne di più del resto del gruppo. I primi tre continuano ad allungare sugli altri e passano qualche giro a studiarsi, con Dovizioso che ha perso qualche metro da Lorenzo e Marquez. L’unica lotta in pista è tra Pedrosa e Petrucci per il quinto posto, mentre Iannone è scivolato in ottava posizione dopo l’errore.

Lorenzo e Marquez continuano a spingere e staccano anche Dovizioso. Il pilota italiano commette un errore e finisce in terra a 16 giri dal termine. Lorenzo intanto ha guadagnato un secondo anche su Marquez. Lo spagnolo della Ducati continua a guadagnare terreno e estende il suo vantaggio ad oltre due secondi.

A cinque giri dal termine Marquez inizia a recuperare terreno su Lorenzo, che comunque mantiene un buon vantaggio. Il maiorchino allunga nuovamente, facendo capire di essere in controllo della gara. Non succede più nulla e Lorenzo vince davanti a Marquez e Rossi. (DDS)

Pubblicità

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *