La domenica del villaggio


La sicurezza delle scuole e lo strano concetto di anticipo dei tempi del Comune, il senso della geografia della Meloni, gli “scoop” della maturità da D’Annunzio estetista a Silvia contesa da Leopardi, Petrarca e Pascoli, le “specialità” di Meghan Markle

E’ arrivato luglio ed il caldo inizia a farsi sentire. In particolare nel capoluogo piceno dove, in merito alla sicurezza delle scuole, vige un singolare concetto di anticipo dei tempi. Nelle Marche inizia la campagna elettorale per le elezioni regionali aperta ad Ancona dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che si è subito distinta per il suo tradizionale senso per la geografia. In Veneto spunta un nuovo focolaio di covid e un arrabbiatissimo Zaia fa i complimenti ironici al … governatore del Veneto. Cresce l’attesa in Inghilterra per il libro scandalo di Lady Colin Campbell che, tra le altre cose, svelerebbe le “specialità” di Meghan Markle. Tutto questo e molto altro nel tradizionale appuntamento domenicale con “La domenica del villaggio”.

Sicurezza delle scuole e lo strano concetto di anticipo… La nuova settimana inizia finalmente con una bella notizia (almeno così sembrerebbe) per la sicurezza delle scuole cittadine. “Anticipato a luglio il verdetto sulla sicurezza di nove istituti” titola a tutta pagina un quotidiano locale. Secondo il vocabolario della lingua italiana (Treccani), anticipare significa “fare una cosa prima del tempo precedentemente fissato”. Gli incarichi per le verifiche di vulnerabilità sismica nelle scuole cittadine (che per legge si dovevano effettuare entro il 31 dicembre 2018) sono stati affidati il 4 ottobre e dovevano terminare entro 90 giorni (quindi ad inizio gennaio). Ammesso (e purtroppo non concesso) che i risultati (il “verdetto”) verranno consegnati davvero a luglio, dall’affidamento degli incarichi saranno trascorsi quasi 300 giorni, circa 200 in più di quelli previsti. Alla faccia dell’anticipo…

Il senso della geografia della Meloni. E’ di fatto iniziata la campagna elettorale in vista delle elezioni regionali nelle Marche in programma il prossimo settembre. Ad aprirla, per il centrodestra, ci ha pensato la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che ad Ancona ha presentato il candidato presidente della sua coalizione, Acquaraoli, lodando la nostra regione: “le Marche sta diventando la prima regione del sud”. In realtà la nostra regione solitamente è considerata nel centro Italia ma evidentemente la geografia non è proprio la materia preferita dalla Meloni. Lo si era capito già all’epoca della Brexit quando in tv, alla domanda di un giornalista che le chiedeva negli ultimi tempi in quale città dell’Inghilterra era stata che non fosse Londra, la Meloni rispondeva: “mah, non lo so, sono stata a Londra molto spesso, ultimamente sono stata a Dublino in Scozia, insomma sono stata in giro”. E, allora, se Dublino è in Scozia (sarebbe Irlanda…) è già una fortuna che le Marche sono nel sud Italia…

Nuovo focolaio covid, i complimenti ironici di Zaia… al governatore del Veneto. Dopo un periodo molto positivo, negli ultimi giorni in Veneto è tornato a crescere il numero dei contagi. Al punto che il governatore Zaia, in un’infuocata conferenza stampa nella sede della Protezione civile di Marghera, ha paventato la possibilità di nuovi provvedimenti restrittivi, accusando: “Siamo passati dal rischio basso ad elevato, non so a chi fare i complimenti”. Noi un’idea ce l’avremmo e potremmo suggerire al governatore innanzitutto ad iniziare a fare i complimenti a chi 15-20 giorni fa sosteneva che “dopo tutto il covid è come una candela che si sta spegnendo” e per questo, in anticipo rispetto al resto del territorio nazionale, decideva di riaprire tutto, comprese discoteche, cinema e sale da giochi…

Gli scoop della maturità: D’Annunzio “estetista” e Silvia contesa da Leopardi, Petrarca e Pascoli. Gli esami di maturità si avviano a conclusione e come ogni anno il sito Skuola.net ha raccolto e pubblicato gli “strafalcioni” più clamorosi dei maturandi. Che evidentemente non hanno una particolare dimestichezza con la storia, visto che secondo qualcuno di loro le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki sono state sganciate dall’esercito nazista nel corso della Prima Guerra Mondiale. Non va molto meglio con il Muro di Berlino che addirittura sarebbe stata abbattuto prima ancora di essere costruito, subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale (fu realizzato nel 1961). Problemi anche con la storia del nostro paese, con la Costituzione scritta grazie alle rivolte del 1968 (quindi 20 anni dopo la sua reale stesura) ed il fascismo che è caduto non molto tempo fa, nei primi anni ’70.

Ma qualche lacuna i maturandi l’hanno mostrata anche per quanto concerne la letteratura italiana, tra Pirandello esponente della pittura espressionista, D’Annunzio caposcuola degli “estetisti” (chissà, magari lo scopo dell’occupazione di Fiume era l’apertura di un nuovo salone di bellezza…) ed Italo Calvino autore di “Se questo è un uomo” (che in realtà sarebbe di Primo Levi). E tra i tanti strafalcioni, non poteva mancare anche un clamoroso scoop sulla famosa Silvia. Che non era solo oggetto delle attenzioni di Giacomo Leopardi ma anche di Francesco Petrarca e Giovanni Pascoli che, esattamente come il poeta marchigiano, hanno dedicato la propria ode più famosa a Silvia…

Un libro scandalo svela le “specialità” di Meghan Markle. Nei giorni scorsi il settimanale italiano “Oggi” ha pubblicato alcune anticipazione del libro, attesissimo in Inghilterra, di Lady Colin Campbell sulla famiglia reale britannica. Che, a quanto pare, dedicherebbe una particolare attenzione al principe Harry e, soprattutto, alla sua consorte, l’attrice americana Meghan Markle. Che viene descritta come un’arrivista, bizzosa, sociopatica, manipolatrice che ha letteralmente rimbambito il consorte con il sesso. Secondo quanto riportato nel libro Harry sarebbe totalmente succube della moglie che in particolare lo manipolerebbe a suo piacimento grazie ad una particolare pratica sessuale. Il libro in teoria non svelerebbe quale sarebbe la “specialità della casa”, limitandosi a sottolineare il modo ironico con cui negli ambienti di corte viene chiamato il principe Harry: “Blow Job” (rapporto orale). Più chiaro di così

A Novantesimo Minuto serie B va in onda il miracolo della moltiplicazione… delle sconfitte del Benevento! Dalla ripresa del campionato di serie B, Raisport al termine delle partite manda in onda un’edizione di “Novantesimo minuto” dedicata proprio al campionato cadetto e che ha come caratteristica il fatto che ha una conduzione tutta al femminile, con Giovanna Carollo che conduce la trasmissione e la giornalista Ornella Mancini che ospite fissa per commentare le partite e l’andamento del campionato. Il problema è che spesso è difficile comprendere il senso dei suoi commenti.

Come nell’edizione della serata di venerdì 3 luglio quando, a proposito dell’Empoli, ha testualmente affermato: “se posso permettermi un paragone cinematografico, per l’Empoli si può usare il titolo di un noto film italiano, “Pensavo fosse amore invece era un calesse”. Naturalmente la Mancini si è ben guardata di spiegare il senso di questo azzardato paragone, provocando lo sconcerto della stessa conduttrice. Che, probabilmente ancora impegnata a pensare cosa diavolo volesse dire la sua ospite, ha lanciato il servizio relativo alla partita Crotone-Benevento (3-0) in questo modo: “per il Benevento che non aveva mai perso in campionato a Crotone è arrivata la seconda sconfitta”…

Il ritorno di Elisabetta Canalis in versione animalier.  Nell’ormai tradizionale angolo di costume, ai primi posti della trending topic della settimana in Italia troviamo una vecchia conoscenza, l’ex velina Elisabetta Canalis. Che per anni ha spopolato sulle riviste scandalistiche e di cui da un po’ di tempo si erano perse le tracce. Vicina ai 42 anni (li compirà a settembre), la Canalis è tornata in auge nei giorni scorsi, al punto da essere annoverata tra le over 40 più sexy del web, con una serie di scatti in costume che, secondo gli esperti del settore, esaltano la sua versione “animalier”

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *