La domenica del villaggio


L’irresistibile fiuto per le “figuracce” dell’assessore Brugni, problemi in Comune per l’assenza di calcolatrici e dipendenti comunali esperti in matematica, Salvini “boicotta” i meccanici che usano la chiave inglese, la gaffe di Diletta Leotta e la “signorilità” di Handanovic

Si avvicina il Natale ed è tempo di pensare ai regali. Al Comune di Ascoli, ad esempio, si potrebbero regalare delle calcolatrici funzionanti, visto che l’interminabile iter per le verifiche di vulnerabilità sismica ne ha evidenziato la mancanza, con l’aggravio del fatto che non esistono dipendenti comunali bravi in matematica. Intanto grazie alla vicenda del Nutri score si scopre l’irresistibile fiuto per le figuracce dell’assessore Brugni. Salvini, intanto, dopo quella contro la Nutella dichiara guerra anche ai meccanici … che usano la chiave inglese e nel corso di “Porta a Porta” dimostra di non avere ancora smaltito i postumi del Papeete. Festeggia, intanto, la Raggi perché nel 2022 a Roma si svolgeranno i primi campionato europei di nuoto… aperti a nuotatori di tutto il mondo! Que­sto e mol­to al­tro nel tra­di­zio­na­le ap­pun­ta­men­to de “La do­me­ni­ca del vil­lag­gio”.

L’irresistibile fiuto per le “figuracce” dell’assessore Brugni. Come una sorta di cane da tartufo, l’assessore ascolano Massimiliano Brugni deve avere un sorta di fiuto imbattibile per le “figuracce”, nel senso che quando sente anche in maniera impercettibile l’odore di una possibile brutta figura ci si fionda senza esitazioni. E’ accaduto così anche con la vicenda del Nutri score, il sistema di etichettatura degli alimenti. Dopo la “sparata” di Salvini a “Porta a Porta”, subito spalleggiata da qualche giornale “amico” (“Il Giornale”), l’assessore ascolano non ha voluto perdere tempo e, immediatamente, ha pubblicato sul proprio profilo facebook la foto dell’articolo de “Il Giornale” con sempre il proprio commento “al vetriolo”, in gran parte copiato da quello pubblicato poco prima da Salvini.

Ennesimo schiaffo dell’Europa all’italiana – scrive Brugni – bollinato come nocivi parmigiano reggiano, pecorino romano, salumi e olio d’oliva, promosse come sane note bevande zuccherate. Vergogna!”. Peccato, però, che in realtà l’Europa (la Ue) non c’entri nulla, perché il Nutri score è un sistema ideato da ricercatori indipendenti e mai adottato dall’Unione europea. Soprattutto, però, che in realtà non è affatto vero che “note bevande zuccherate” siano promosse come sane perché basta andare su Open Food Facts (il database su cui vengono caricate le schede dei prodotti) per scoprire come, ad esempio, la Coca Cola ottiene bollino rosso e lettera E (cioè non viene per nulla considerata sana) mentre addirittura nella scheda della Coca Cola Zerosi evidenzia l’alto rischio esposizione all’additivo “E150d – Caramello solfito ammoniacale”. Per non parlare, poi, del fatto che l’olio di oliva in realtà viene espressamente citato tra i nutrienti considerati più sani. Peggio di così…

Comune senza calcolatrici e senza dipendenti comunali che conoscono la matematica. Nei giorni scorsi è stata pubblicata sull’albo pretorio on line la determina n. 3576 del 15 novembre con la quale sono stati approvati i verbali di gara per l’affidamento delle verifiche di vulnerabilità sismica delle scuole comunali, suddiviso in tre differenti lotti. La determina ripercorre l’iter di questa interminabile procedura, avviata il 13 dicembre 2018 con l’indizione della procedura telematica per l’affidamento dei tre lotti. Dalla determina 3576 emerge, poi, come il 14 febbraio 2019 è stato approvato il verbale nel quale si stabiliva che le offerte tra le quali poi effettuare la selezione per l’aggiudicazione erano 12 per il lotto 1, 5 per il lotto 2 e 13 per il lotto 15. Da allora sono passati 9 mesi prima che si giungesse al termine della procedura, con la relativa aggiudicazione.

Considerando che il criterio di aggiudicazione era quello del massimo ribasso (quindi del prezzo più basso), praticamente per scoprire su 40 offerte complessive le tre con il prezzo più basso la commissione del Comune ha impiegato ben 9 mesi. Evidentemente nel Comune stesso non devono essere più funzionanti le calcolatrici e, tra i dipendenti comunali, non ci deve essere nessuno che ha almeno i rudimenti fondamentali della matematica…

Dopo la Nutella Salvini dichiara guerra ai meccanici… che usano la chiave inglese! L’ultima improbabile crociata di Salvini ha incredibilmente preso di mira la Nutella di cui, per altro, il leader della Lega è stato fino a pochi giorni fa grande consumatore. Invece giovedì sera a Ravenna, durante un comizio, quando qualcuno da sotto al palco gli ha chiesto se mangia la Nutella ha risposto così: “La Nutella? Ma lo sa signora che ho cambiato? Perché ho scoperto che per la Nutella usa nocciole turche e io preferisco aiutare le aziende usano prodotti italiani”.

In realtà l’ostracismo è durato meno di 24 ore, visto che il giorno dopo, durante la diretta facebook, dopo aver mostrato la denuncia di Carola Rackete che gli ha notificato il tribunale di Milano ha affermato che si sarebbe “consolato” con una fetta di pane e Nutella. Ma, dopo le sue affermazioni sulle nocciole turche, sul web inevitabilmente si è scatenata l’ironia. Tra le innumerevoli battute e commenti ironici ancora una volta da segnalare quello su twitter dell’ormai famoso “Vujaidin Boskov”: “#salvini ha detto che non va più da meccanico perché visto che lui usa chiave inglese invece di quella italiana”.

A Roma i primi campionati europei di nuoto con atleti di tutto il mondo! Dopo il discusso e contestato no alle Olimpiadi 2020, la sindaca Raggi e la sua amministrazione comunale hanno decisamente cambiato direzione e negli ultimi tempi la capitale italiana ha detto si all’organizzazione di numerosi grandi eventi sportivi. A cui nei giorni scorsi se ne è aggiunto un altro, i campionati europei di nuoto. Ad annunciarlo è stata la stessa Raggi su facebook.

Roma ospiterà nel 2022 i campionati europei di nuoto! … arriveranno nella Città Eterna 1.500 atleti da tutto il mondo”. Davvero un bel colpo per la capitale e per l’amministrazione Raggi. Anche perché, almeno stando a quello che afferma la sindaca, quelli del 2022 saranno dei campionati europei particolari, i primi della storia a cui parteciperanno “atleti da tutto il mondo” non solo europei…

I messaggi della Madonna di Medjugore e i postumi del Papeete per Salvini. Nel corso della puntata di “Porta a Porta”, il leader della Lega Matteo Salvini ha svelato di essere sicuro che (per quanto riguarda il Mes) il presidente del Consiglio Conte mente. A svelarlo niente di meno che la Madonna di Medjugore che, secondo la “suggestiva” teoria dell’ex ministro dell’interno, avrebbe invitato a riconoscere le persone dallo sguardo.   E, naturalmente, lo sguardo di Conte (non abbiamo ancora capito se per Salvini o per la Madonna di Medjugore) “è quello di una persona che non ha la coscienza pulita”.

Passato lo sconcerto per la dichiarazioni ai limiti della follia, in tanti sui social hanno ricordato che in realtà, secondo quanto riportato dalla veggente di Medjugore Mirjana, nell’apparizione del 2 dicembre alle 8:35 il messaggio della Madonna di Medjugore diceva qualcosa di diverso (“in mezzo a coloro che amano mio figlio e che si amano reciprocamente per mezzo del suo amore, le parole non sono necessarie, basta lo sguardo per sentire le parole non dette, non pronunciate e i sentimenti non espressi”). In molti hanno sottolineato che Salvini non ha neppure capito il messaggio ma in realtà il leader della Lega non si riferiva a quell’apparizione. Molto più probabilmente faceva riferimento all’apparizione a cui ha assistito direttamente, questa estate non propriamente a Medjugore, immortalata nella foto qui a fianco.

La gaffe della Leotta, la “signorilità” di Handanovic. Lunedì 2 dicembre è andato in scena il Gran galà del calcio nel corso del quale ci sono state le premiazioni per i campionati di calcio 2018/2019. Nel corso della premiazione, quando sul palco è salito il portiere dell’Inter Samir Handanovic, la conduttrice dello show, Diletta Leotta si è resa protagonista di una clamorosa gaffe. “Questa è la prima volta per te su questo palco. Quanto è importante ricevere questo premio?” ha dichiarato la Leotta rivolta al portiere nerazzurro. Che, come si suole dire, l’ha toccata piano, facendo notare con “classe” la gaffe della conduttrice con una lapidaria risposta: “E’ la terza volta, vedo che sei ben informata”

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *